archivio

Archivi tag: attività

ragionare assieme sul lavoro

Il primo incontro del ciclo Vivere organizzato dalla SFI sezione Torino – Vercelli è dedicato al lavorare. Argomento rischioso e doloroso in tempo di crisi. Fra politica, economia, innovazione, stagnazione, lotte sindacali, riscatto sociale, le domande sul lavoro sono imprigionate dai licenziamenti, dalla disoccupazione dei giovani. Lavorare sembra esser divenuto un privilegio, non garantito, come tutti i privilegi. Ma lavorare, non è alla base della Repubblica? Non è la carta con cui si gioca la qualità della vita di uomini e donne? Cosa resta della riflessione filosofica, politica e sociologica sul lavoro del secolo scorso? Come è possibile, se lo è, parlare del lavorare in tempo di crisi?

Un filosofo, Enrico Guglielminetti, Professore ordinario di filosofia teoretica, Università di Torino e un esperto di organizzazioni e imprese, Alberto Carpaneto., Direttore Fondazione Human Plus, parlano del lavorare.

Circolo dei lettori, giovedì 23 gennaio ore 18.

Annunci

ragionare assieme sulla vita

Per Gadamer il colloquio filosofico rigoroso tratta quelle domande cui non sappiamo più rispondere da soli. Domande, aggiungiamo noi, relative agli eventi e ai processi in cui si dipana, con naufragi e fioriture, la nostra vita: nascere, morire, desiderare, lavorare, ascoltare, cambiare, riconoscerci nella alterità fra uomo e donna. Domande che ci arricchiscono poiché portano a condividere non solo delle parole ma anche la meraviglia e lo sgomento di vivere e ragionare assieme. In questa prospettiva di riflessione rigorosa e pubblica, la Società Filosofica Italiana, sezione Torino – Vercelli in collaborazione con Sistema cultura nordovest, ha organizzato un ciclo di incontri in cui dei filosofi parleranno con degli specialisti, psicologi, musicisti, medici, psichiatri, consulenti di alcune questioni relative alla vita.

Il ciclo consiste di 7 incontri che si terranno da gennaio a maggio 2014, al Circolo dei lettori nel corso dei quali si toccheranno i seguenti argomenti:

  1. Lavorare: Enrico Guglielminetti, filosofo; Alberto Carpaneto, esperto di organizzazioni. 23 gennaio ore 18.
  2. Desiderare; Daria Dibitonto, filosofa; Camilla Rinaldi psichiatra.  19 febbraio ore 18.
  3. Ascoltare: Marco Saveriano filosofo; Massimiliano Genot, musicista. 3 marzo ore 21.
  4. Uomo-donna: Ezio Gamba, filosofo; Livia Vitale, psicoterapeuta. 27 marzo, ore 21.
  5. Cambiare: Renato Lavarini, filosofo; Silvia Moé blogger di blog Fallacie logiche. 8 aprile ore 18.30.
  6. Morire: Davide Sisto, filosofo; Chiara Poggio, psicoterapeuta. 23 aprile ore 18.
  7. Nascere: Claudio Tarditi, filosofo; Cristina Baratto, ostetrica. 20 maggio ore 18.

La premiazione

La premiazione si è svolta al Circolo dei lettori.

05_vincitori_campionato

Da sinistra a destra: Flavia Palmieri – menzione (Lazio); Alessandro Brizzi primo premio (Piemonte); Alessandro Crescini secondo premio (Marche).

La commissione

06_commissione_esaminatrice

Da sinistra a destra: Mariangela Ariotti (Commissione didattica SFI), Anna Sgherri (Commissione didattica SFI, presidente), Clementina Cantillo (Consiglio Direttivo SFI, membro), Bianca Maria Ventura (Consiglio direttivo, Commissione didattica SFI: membro), Leslie Cameron Curry (Presidente SFI sezione di Torino-Vercelli, membro), Maurizio Villani (Commissione didattica SFI).

Articolo de La Stampa

Il 16 maggio nella cronaca di Torino è stato pubblicato un articolo dedicato al Campionato.

Società Filosofica Italiana

Campionato italiano di filosofia
Prima edizione
Torino, 18 – 19 maggio 2013

Partecipazione

Alla prima edizione del campionato nazionale di filosofia hanno partecipato i seguenti campioni regionali:

  1. Giada Cignetti (Valle D’Aosta)
  2. Alessandro Brizzi (Piemonte)
  3. Anna Numi (Veneto)
  4. Stefano Barbario (Trentino Alto Adige)
  5. Daniel Berecca (Friuli Venezia Giulia)
  6. Nicola Ramazzotto (Liguria)
  7. Irene Grazi (Toscana)
  8. Anna Becchi (Emilia Romagna)
  9. Alessandro Crecini (Marche)
  10. Giorgia Silvestrelli (Umbria)
  11. Flavia Palmieri (Lazio)
  12. Lara Trivellizzi (Abruzzo)
  13. Vincenzo Comunale (Campania)
  14. Paola Francesca Chilla (Puglia)
  15. Alessandro Lento (Calabria)
  16. Angelo Ledda (Sardegna)
  17. Eugenio Cannata (Sicilia)

Commissione, oggetto della prova e criteri di valutazione

La Commissione di valutazione, così composta:

  • Anna Sgherri, Commissione didattica SFI: presidente;
  • Mariangela Ariotti, Commissione didattica SFI: membro;
  • Leslie Cameron Curry, Presidente SFI sezione di Torino-Vercelli: membro;
  • Clementina Cantillo, Consiglio Direttivo SFI: membro;
  • Bianca Maria Ventura, Consiglio direttivo, Commissione didattica SFI: membro;
  • Maurizio Villani, Commissione didattica SFI: membro

ha predisposto tre tracce che sono state chiuse in tre buste numerate (1– 2 –3). Alla presenza dei candidati, alle ore 9 del 18.05.2013, è stata sorteggiata la seguente traccia contrassegnata con il n°1:

Gli individui costretti a vivere fuori di ogni comunità sono confinati nella loro condizione naturale, nella loro mera diversità, pur trovandosi nel mondo civile. Essi sono sottratti a quella tremenda livellatrice che è la cittadinanza e, poiché sono esclusi dalla partecipazione all’attività edificatrice degli uomini, appartengono alla razza umana allo stesso modo che gli animali ad una determinata specie animale. Il paradosso è che la perdita dei diritti umani coincide con la trasformazione in uomo generico – senza professione, senza cittadinanza, senza un’opinione, senza un’attività con cui identificarsi e specificarsi – e in individuo generico rappresentante nient’altro che la propria diversità assolutamente unica spogliata di ogni significato perché privata dell’espressione e dell’azione in un mondo comune.
Hanna Arendt, Le origini del totalitarismo, Einaudi, Torino 2009, p. 418.

Il candidato si confronti con il pensiero di Hanna Arendt sul rapporto tra diritti umani e diritti civili e sul tema della cittadinanza tra esclusione ed inclusione.

Nella valutazione degli elaborati, la Commissione ha adottato i seguenti criteri:

  1. individuazione del problema e aderenza alla traccia (capacità di problematizzare);
  2. pertinenza dell’argomentazione (capacità di argomentare);
  3. spunti di originalità e considerazioni personali (capacità di pensare in proprio);
  4. coerenza stilistica e corretto uso del linguaggio specifico;
  5. contestualizzazione ed attualizzazione (capacità di ricostruire la cornice storica del problema trattato e di stabilirne i nessi con l’attualità).

Individuazione dei campioni nazionali e valutazioni della commissione

Sulla base di detti criteri, la Commissione ha assegnato:

il primo premio ad Alessandro Brizzi, Piemonte

Per l’aderenza piena e consapevole alla traccia, per l’argomentazione serrata e lucida, per l’efficacia espositiva, per la personale ed incisiva attualizzazione delle questioni trattate

il secondo premio ad Alessandro Crescini, Marche

Per la puntuale e competente individuazione dei problemi, per la coerenza argomentativa, per l’appropriato uso del linguaggio specifico, per la pertinente contestualizzazione ed attualizzazione delle questioni trattate

la menzione a Flavia Palmieri, Lazio

Per la ricchezza dei riferimenti culturali e per la pertinenza delle considerazioni addotte

Finale nazionale del Campionato Italiano di filosofia

Programma disponibile per il download.

Convocazione dei campioni regionali

18 maggio 2013 ore 8:30 presso il Convitto Nazionale Umberto I, via Bligny 1 bis

Insegnare a scrivere, insegnare a pensare: è possibile?

18 maggio 2013 ore 9:15 presso il Convitto Nazionale Umberto I, via Bligny 1 bis Aula Magna

Incontro rivolto agli insegnanti di Filosofia e a coloro che sono interessati alla scrittura argomentativa Coordina Franca D’Agostini, docente di Filosofia della scienza al Politecnico di Torino e di Logica ed epistemologia delle scienze sociali all’Università Statale di Milano. Partecipano i membri della Commissione didattica e del direttivo nazionale SFI presenti nella Commissione di valutazione.

Passeggiata rousseauiana

18 maggio 2013 ore 14:30 Con partenza dal Convitto Nazionale Umberto I, via Bligny 1 bis

Un itinerario alla scoperta dei luoghi della Torino settecentesca frequentati da J.J. Rousseau, proposto ai concorrenti dai Giovani della Sezione torinese SFI.

Film L’ultima notte

18 maggio 2013 ore 21 presso il Sermig, Arsenale della pace, Piazza Borgo Dora 61

L’ultima notte, regia di Mattia Temponi, tratto dalla Apologia di Socrate e dal Critone di Platone, promosso dalla SFI sezione Torino-Vercelli e realizzato con il patrocinio del MIUR.

Cerimonia conclusiva

19 maggio 2013 ore 10 presso il Circolo dei Lettori, Palazzo Graneri della Roccia, via Bogino 9, Sala gioco

Cerimonia conclusiva del Campionato Italiano di filosofia. Presiede il Presidente della sezione SFI Torino-Vercelli, prof. Leslie Cameron-Curry

Anna Elisabetta Galeotti, docente di Filosofia politica all’Università del Piemonte Orientale “Quali virtù la democrazia esprime e richiede ai cittadini”.

Proclamazione del vincitore e del secondo classificato del Campionato italiano di filosofia da parte del Presidente della Commissione nazionale di valutazione prof.ssa Anna Sgherri

In data 26 aprile si è riunita la Commissione per la correzione delle prove e l’individuazione del vincitore regionale del I Campionato di filosofia.

La traccia

La traccia delle selezioni regionali del I Campionato di filosofia è disponibile per il download.

Esito delle selezioni

La commissione ha stabilito che il primo classificato della selezione regionale è Alessandro Brizzi del Liceo classico V. Gioberti con la seguente motivazione:

il candidato ha sviluppato la traccia proposta con eccellente competenza argomentativa finalizzata all’analisi critica dei temi filosofici di fondo. Eccellenti le competenze lessicali specifiche. Buona la contestualizzazione.

Il secondo classificato è Filippo Bosco del Liceo classico V. Monti di Chieri con la seguente motivazione:

il candidato ha sviluppato la traccia con coerenza argomentativa buona e mostrando una buona capacità critica dei temi filosofici di fondo. Ottime sia la contestualizzazione storica sia le competenze lessicali specifiche.

Selezione nazionale

La selezione nazionale si terrà a Torino sabato 18 maggio dalle 8.30 alle 13 presso il Convitto Umberto I in via Bligny 1 bis a Torino. Ulteriori informazioni saranno fornite in seguito.