Kelsen: il concetto di diritto, giustizia e pace

Hans KelsenLa giustizia è un ideale irrazionale. Per quanto indispensabile possa essere la volizione e l’azione degli uomini, essa non è suscettibile di conoscenza. Dal punto di vista della conoscenza razionale, esistono soltanto degli interessi, e quindi dei conflitti di interesse. La loro soluzione può essere determinata da un ordinamento che soddisfi un interesse a spese dell’altro, o cerchi di raggiungere un compromesso fra gli interessi opposti. Che solo uno di questi due ordinamenti sia “giusto” non può venir stabilito dalla conoscenza razionale. Questa può intendere solo un ordinamento positivo, comprovato da atti soggettivamente determinabili. Quest’ordinamento è il diritto positivo. Solo questo può essere oggetto di scienza, solo questo è l’oggetto di una teoria pura del diritto che è una scienza, non una metafisica, del diritto. Essa presenta il diritto com’è, senza difenderlo proclamandolo giusto, o condannarlo definendolo ingiusto. Essa ricerca il diritto reale e possibile, non quello esatto. In questo senso, essa è una teoria radicalmente realistica ed empirica. Essa si rifiuta di valutare il diritto positivo. Una teoria può tuttavia fare un’affermazione, sulla base dell’esperienza: solo un ordinamento giuridico che non soddisfi gli interessi di uno a spese di un altro, ma che raggiunga un compromesso fra gli interessi opposti, che ne riduca al minimo le possibili frizioni, può contare su un’esistenza relativamente duratura. Solo un ordinamento del genere sarà in grado di assicurare una pace sociale a coloro che vi sono soggetti, su una base relativamente permanente. E sebbene l’ideale di giustizia nel suo significato originario,(..),sia una cosa del tutto diversa dall’ideale di pace, esiste una netta tendenza a identificare i due ideali, o almeno a sostituire l’ideale di pace a quello di giustizia.

H. Kelsen, Teoria generale del diritto e dello Stato (General Theory of Law and State), Editore originale: Harvard University Press, Cambridge(Mass.), 1945 –Ed. italiana, Milano, ETAS, 1952-2009 – pagg. 13-14

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: