una nuova ragione

E’ senz’altro vero che la nuda rivolta è insincera. Appena vogliamo qualcosa o prendiamo a testimone gli altri, ossia dal momento in cui viviamo, noi implichiamo che il mondo, in linea di principio, sia d’accordo con se medesimo, e gli altri con noi. Nasciamo nella ragione come nel linguaggio. Sarebbe però necessario che la ragione a cui s’arriva non fosse quella che si era lasciata con tanto strepito. Sarebbe necessario che l’esperienza dell’irragionevolezza non fosse semplicemente dimenticata. Sarebbe necessario formare una nuova idea della ragione.

Maurice Merleau-Ponty, Prefazione a Senso e non senso, Il Saggiatore, Milano, 1967, pag. 21.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: