open: Creative Commons

L’organizzazione Creative Commons (CC), sede Mountain View (USA), fondata da Lawrence Lessing, ha lo scopo di allargare la gamma di opere creative che è possibile condividere e usare pubblicamente e legalmente. L’organizzazione ha pubblicato diversi tipi di licenze note come licenze Creative Commons (CC). Esse permettono di scegliere e comunicare quali diritti riservarsi e a quali diritti rinunciare a beneficio dei destinatari. Le licenze forniscono un modo semplice e standardizzato per dare pubblicamente il permesso di condividere e utilizzare il lavoro creativo in base alle condizioni stabilite dai creatori.

L’introduzione in Italia di Creative Commons è iniziata nel 2003 con il gruppo diretto dal Prof. Marco Ricolfi (Dipartimento Scienze Giuridiche) e Juan Carlos De Martin (IEIIT-CNR) e Alessandro Cogo, per la consulenza e lo sviluppo della parte tecnologica e di traduzione.

Definizione

Le licenze CC consentono di modificare facilmente i termini di copyright dal “tutti i diritti riservati” ad “alcuni diritti riservati”. Esse non sono un’alternativa al copyright ma lavorano a fianco del copyright e consentono di modificare i termini di copyright per soddisfare al meglio le esigenze degli autori di opere creative.

Le licenze di tipo Creative Commons permettono a quanti detengono dei diritti di copyright di trasmettere alcuni di questi diritti al pubblico e di conservare gli altri, per mezzo di una varietà di schemi di licenze e di contratti che includono la destinazione di un bene privato al pubblico dominio o ai termini di licenza di contenuti aperti (open content). L’intenzione è quella di evitare i problemi che le attuali leggi sul copyright creano per la diffusione e la condivisione delle informazioni.

La missione di Creative Commons è ben rappresentata dal logo dell’organizzazione (CC), che rappresenta una via di mezzo tra il rigido modello del copyright (C) (Tutti i diritti riservati, All rights reserved e quello invece di pubblico dominio (PD) (Nessun diritto riservato, No rights reserved), introducendo il nuovo concetto appunto di Alcuni diritti riservati (some rights reserved).

Clausole

Le clausole delle licenze Creative Commons sono quattro, che nella versione italiana sono elencate di seguito.

Attribuzione

Bisogna sempre indicare l’autore dell’opera (attributo obbligatorio) in modo che sia possibile attribuirne la paternità come definito dagli artt. 8 e 20 lda.

Non uso commerciale

Non sono consentiti usi commerciali dell’opera creativa come definito dal secondo comma dell’art. 12:

Con il secondo attributo si definisce come diritto esclusivo dell’autore il solo uso commerciale dell’opera creativa. I diritti di riproduzione (art. 13), di trascrizione (art. 14), di esecuzione (art. 15), di comunicazione al pubblico (art. 16), di distribuzione (art. 17) e di noleggiare (art. 18bis) definiti dalla L633/41 non sono esplicitati nella licenza e pertanto non sono considerati diritti esclusivi dell’autore. Chiunque può riprodurre, trascrivere, eseguire e distribuire purché non a scopo di lucro, attribuendo sempre la paternità come definito nel primo attributo. Tuttavia le limitazioni sullo sfruttamento economico dell’opera sono limitate al settantesimo anno solare dopo la morte dell’autore come specificato dall’art. 25 lda.

Non opere derivate

Non sono consentite elaborazioni dell’opera creativa come definito dall’art 20

L’autore conserva il diritto di rivendicare la paternità dell’opera e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione.

Condividi allo stesso modo

Si può modificare l’opera ma l’opera modificata deve essere rilasciata secondo le stesse condizioni scelte dall’autore originale.

In particolare le sei licenze pubbliche Creative Commons sono:

  • Attribuzione
  • Attribuzione – Non opere derivate
  • Attribuzione – Non Commerciale
  • Attribuzione – Condividi allo stesso modo
  • Attribuzione – Non opere derivate, Non commerciale
  • Attribuzione – Non commerciale, Condividi allo stesso modo

Sito ufficiale;
Sito italiano.

Questo articolo consiste di estratti o rielaborazioni della pagina Wikipedia sui Creative Commons.

Annunci
1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: