Camus: linguaggio chiaro come rivolta contro la morte

Reclamando l’unità della condizione umana, essa (la rivolta) è forza di vita, non di morte. La sua intima logica non è quella della distruzione; è logica della creazione. Il suo movimento, per restare autentico, non deve lasciarsi indietro alcuno dei termini della contraddizione che lo regge. Dev’essere sempre fedele al che contiene e insieme a quel no che le interpretazioni nichiliste isolano nella rivolta. La logica della rivolta sta nel voler servire la giustizia per non accrescere l’ingiustizia della condizione, nello sforzarsi al linguaggio chiaro per non infittire la menzogna universale e nel puntare, di fronte al dolore degli uomini, la felicità.

Albert Camus, L’uomo in rivolta, Bompiani, Milano, 2012, pag. 311.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: