Camus – Lo straniero, regia di L. Visconti

Nel 1967 Luchino Visconti diresse la versione cinematografica de Lo straniero di Albert Camus. La vedova Camus si battè perché Visconti rispettasse alla lettera il romanzo e Visconti non fu soddisfatto del risultato. A dispetto dei limiti la grandezza del libro e del regista emergono comunque. Nella filmografia di Visconti, si è spesso lasciato in secondo piano questa opera.

Schede sul film:

Scheda sul romanzo

Testo originale in francese, disponbile per il download.

Annunci
4 commenti
  1. Antonio ha detto:

    Non sapevo che Visconti non fosse rimasto soddisfatto. A me il film è piaciuto molto, proprio perché rispecchia alla lettera il romanzo e riesce a trasmetterci certe atmosfere, pur con le inevitabili difficoltà che ogni trasposizione cinematografica (specie per romanzo di questo livello) comporta.
    Complimenti per l’opera di divulgazione “camusiana”. 🙂

    • Il film è stato poco sostenuto anche dopo la morte di Visconti. E’ stata pubblicata una edizione in DVD che non ha avuto grande pubblicità. Già all’uscita del film furono avanzate diverse riserve anche su Mastroianni.

      Come te credo che sia un film bello. Forse migliore de L’ultimo uomo, che confesso di non aver ancora visto. Il problema con Camus è che è così essenziale, energico e misterioso nelle frasi che solo un grande regista può renderlo cinematograficamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: